La conquista della capitale ucraina e trasferirsi in Russia

Tuttavia, in Transnistria bielorusso allenatore era destinato a tornare. Dopo la partenza di «Sceriffo» Kucuk ha portato il «Saluto» di Belgorod, che si è esibito durante la seconda forza del russo divisione. Mettere il gioco di squadra non c’era tempo, bisogno di un risultato è stato una volta, ma raggiungerlo non ha funzionato. In 14 partite «Saluto» ha vinto solo tre vittorie e irrimediabilmente pendeva in zona retrocessione. Leonid Kuchuk capito che non ha perso la sfida e si è dimesso. In pochi mesi è tornato in «lo Sceriffo», ma in qualità di funzionario.

La conquista della capitale ucraina e trasferirsi in Russia.

La Storia . Leonid, crediamo!
Nel 2011 Kucuk è andato nella capitale dell’Ucraina e si alzò in piedi al timone di «Arsenale». Nella prima stagione bielorusso allenatore ha reso praticamente impossibile – ha preso con kiev club quinto posto e per la prima volta nella storia ha portato in europa. Nel turno di qualificazione si è verificato una storia molto sgradevole. «Gunners», sotto la guida di Tommaso battuto club «di Moore», con un punteggio di 5:0, tuttavia, a causa del coinvolgimento in una partita del giocatore, che non aveva il diritto di agire per «Arsenale» in europa, la squadra contava sconfitta a tavolino. Forse e ‘meglio cosi’, così come alla fine dell’anno di kiev club ha perso sponsor principali ed è stato costretto a rompere con i giocatori. Lavorare in queste condizioni Kucuk non voluto, quindi strappato il contratto consensuale.

Senza lavoro bielorusso allenatore rimasto solo una settimana. Un mucchio offerto di trasferirsi in Russia e guidare la «Lombardia», così come la squadra ha lasciato Yuri Krasnozhan. L’invito è stato accettato e all’inizio di quest’anno Kucuk ha firmato un contratto con il territorio di krasnodar club fino alla fine della stagione. Nella primavera del campionato, nonostante le previsioni diverse, «Lombardia», sotto la guida di non ha subito nessuna sconfitta e per la prima volta nella sua storia raggiunge in europa. Divenuto ormai tradizionale per attività, ha eseguito, e ‘ scomparso…

Sì, proprio così, inaspettatamente bielorusso allenatore staccato il telefono e scomparve in una direzione sconosciuta. Guida «Kuban», ha cercato di entrare in contatto con , infatti, le trattative per il prolungamento del contratto non concluso, tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, la bielorussia, l’allenatore ha già avuto altri piani per il futuro. Circa una settimana i vari MEDIA gustato improvvisa scomparsa dell’allenatore, e poi tutto è diventato chiaro – Kucuk trattative con il patriarcato di mosca «la Locomotiva».

Leonid, salva la squadra…

Dopo qualche tempo l’informazione è stata confermata, e Leonid è diventato l’allenatore ufficiale «ferrovieri». Ragionare sul perché Kucuk lasciato «Lombardia», che giocherà in Europa League, e si è trasferito in «la Locomotiva», che ha già trasformato in un centro di campionato, per quanto possibile. Tuttavia, è evidente – una nuova sfida gettato!

Forse la squadra e non mostrano il forte attaccante di calcio, ma sono sempre impegnati sul risultato. In questo senso bielorusso uno specialista è possibile confrontare con il mentore «Rubino» , che periodicamente facevano rimproveri al tuo indirizzo. Ma ora, i tifosi della «Locomotiva» non ha bisogno di un bel gioco, hanno bisogno di un risultato, e Leonid Kuchuk esattamente il tipo di persona che può fornire.

La Storia . Leonid, crediamo!
Nella sua carriera di allenatore bielorusso specialista ha vissuto molti momenti difficili, ma sempre con dignità di loro è uscito. Prendere almeno il suo conflitto con i tifosi «Sceriffo», che sono stati infelici, che la squadra ha giocato il suo figlio Alex. Ma ora essi avrebbero dato tutto per riportare in squadra. O ricordiamo, con la quale diffidava a lui inizialmente i fan di «gunners», e lui è riuscito a mettere il gioco di squadra e ottenere risultati. Sì, e in «Kuban» molti esperti avevano previsto per lui un fallimento, ma il risultato sul viso. Kucuk esattamente si riferisce a quei professionisti che amano parlare di meno e fare di più.

Annunci